Cercando Venanzio – Salvalarte 2010 – 4 e 5 dicembre

“Cercando Venanzio” è il titolo di Salvalarte 2010, campagna nazionale di Legambiente per la valorizzazione del patrimonio storico artistico che ancora una volta prevede un appuntamento a San Severino Marche. A curarne l’ideazione e l’organizzazione è il Circolo “il Grillo” che si avvale dell’ormai consolidata collaborazione dell’Amministrazione comunale di San Severino Marche e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata. La partnership con l’accademia maceratese, iniziata ormai da qualche anno, si propone di fare un ulteriore passo in avanti con il varo di un progetto organico da sviluppare nei prossimi anni accademici, un lavoro interdisciplinare che ha per oggetto proprio l’artista settempedano.

Nato a Frontale, località ai tempi inclusa nel territorio del comune settempedano, nel 1770, Venanzio Bigioli era figlio di un artigiano falegname che aveva trasferito la bottega in città. Avendo dato prova di talento nella lavorazione del legno, grazie allo zio sacerdote filippino Giovanni Battista, ebbe la possibilità di affinare la sua preparazione in due soggiorni a Roma e Venezia. Tornato nelle Marche e rilevata la bottega paterna, la fece diventare un laboratorio di prima importanza nella produzione di ornati lignei intagliati, dipinti e dorati, che ebbe commissioni da moltissime città dello stato Pontificio e persino dalla Capitale. Venanzio Bigioli dette prova del proprio talento artistico anche nel campo della scultura lapidea e dell’avorio, nel disegno dell’architettura e nella realizzazione di apparati effimeri per solenni festeggiamenti cittadini.

Proprio nella direzione della riscoperta, della tutela e della valorizzazione della figura e delle opere di questo sconosciuto artigiano-artista va il progetto ideato da “il Grillo” e dall’Accademia di Belle Arti di Macerata, che ha nel proprio piano formativo un corso triennale di Restauro del Patrimonio culturale con corsi di storia dell’arte, catalogazione, rilievo, restauro, museologia. Tutte queste energie saranno convogliate in una ricognizione del regesto dell’artista e la documentazione di quanto ancora oggi resta, partendo dagli studi fatti da Gualberto Piagatelli. Contemporaneamente saranno avviati una serie di rilievi e di restauri delle opere in degrado. Obbiettivo finale una mostra.

Primo passo concreto è il salvataggio della piccola scultura dell’Addolorata di Aliforni, individuata qualche tempo fa grazie agli studi di Piangatelli e posta in sicurezza. Nel convegno sarà presentato il suo prossimo restauro nei laboratori dell’accademia maceratese.

Il programma della manifestazione è il seguente:

SABATO 4 – Convegno sul tema: “Cercando Venanzio. La vita, le opere di Venanzio Bigioli e una scultura da salvare”.
Presentazione del progetto interdisciplinare di valorizzazione dell’artista nell’ambito in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Macerata.

Ore 17,30 – Palazzo Comunale, Sala degli Stemmi. Piazza del Popolo
Introduce i lavori: Paolo Gobbi
Interventi di: Lucia Cataldo, Luca Maria Cristini, Lorenzo Losito, Francesca Pappagallo, Anna Verducci

DOMENICA 5 – Trekking urbano alla scoperta delle opere di Venanzio Bigioli in città.

Ore 14.45 – Ritrovo dei partecipanti presso il Teatro Feronia in Piazza del Popolo
Ore 15.00 – Partenza per la visita guidata da Raoul Paciaroni e Luca Maria Cristini

ITINERARIO PREVISTO

• Piazza del Popolo, la Gendarmeria Pontificia, i leoni di Palazzo Luzi, le maschere e i portoni .
• Via Eustachio, la casa Bigioli;
• Chiesa S. Maria della Pitturetta;
• Chiesa di S. Filippo, il Cristo agonizzante, le statue della Madonna e di S. Giovanni, altare dell’Oratorio, lapide di Giovanni Battista Bigioli;
• Chiesa di S. Rocco, statua di S. Rocco, statuina di san Claudio;
• Chiesa di S. Lorenzo, portello del tabernacolo dell’altare maggiore, cornice della Natività di L. D’Alessandro, ornato del Crocifisso di Sant’Eustachio;
• Fonte del Leone, Sfinge e mascherone;
• Chiesa di S. Agostino, altare maggiore, putto della cimasa della bussola d’ingresso, monumento funebre di Vittoria Olivieri, ornato dell’organo, altare della Beata Marsilia Pupelli, monumento in ricordo di Venanzio Bigioli;

Al termine: Merenda con “Orzo caldo e ciambellone” biologici offerti a tutti i partecipanti.

Tutta la cittadinanza è invitata
Per informazioni Circolo “il Grillo” 331.6020428 – ilgrillossm@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: