Bocciatura del Nucleare sotto silenzio

Con la sentenza n.215 del 9 Giugno 2010 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime le norme introdotte per snellire le pratiche per la realizzazione di impianti atti a produrre energia, norme  introdotte con il D.L. 78 del 1 Luglio 2009 che di fatto avrebbere favorito il ritorno del nucleare in italia. La Corte ha in sostanza negato la possibiltà da parte del governo di commissariare le regioni “non allineate” al progetto energetico nazionale. Le regioni rientrano in gioco e quelle che non vorranno installare impianti nucleari sul proprio territorio saranno pienamente leggittimate in questa loro posizione senza dover subire il commissariamento da parte del governo. Del nucleare in italia se ne potranno occupare sempre più i territori e sempre meno gli affaristi, speriamo!

Inquietante l’assordante silenzio di questa sentenza nei media nazionali!!!!!

Giammario