PARTE LA RACCOLTA FIRME CONTRO LA DIGA

    Parte la raccolta di firme contro il progetto di diga a Fiuminata e delle opere ad esso connesse: centinaia di cittadini sono mobilitati. Il modulo si può scaricare anche da questo sito.
    Il sindaco di Pioraco Torresi dichiara ufficialmente il NO dell’Amministrazione comunale.
    Martedì 3 giugno alle 21,00 prossima assemblea nel teatrino di Fiuminata .

Il progetto di diga a Fiuminata e le opere ad essa connesse destano grande preoccupazione sia per la realizzazione di una grande diga – lunga 500 metri, alta 60 e che sottende un enorme bacino di venti milioni di metricubi di capacità in cui si vuol far confluire tutta l’acqua dell’alto corso del fiume Potenza – sia perché al progetto di diga è collegato un più ampio progetto di un non meglio definito “Piano irriguo” del quale, a fronte di si sa che prevede il travaso di acqua dalla diga e dal fiume Scarzito ai bacini del Musone e del Chienti attraverso condotte lunghe decine di chilometri e gallerie. Questo faraonico progetto costerà decine di milioni di euro e comporterà un impoverimento per la valle del Potenza della sua risorsa più preziosa: l’acqua.

Contro tutto ciò sono nati e stanno nascendo in tutti i comuni della valle Comitati cittadini, già riuniti in un coordinamento, che stanno avendo centinaia di adesioni di cittadini preoccupati e di associazioni ambientaliste, tra cui Cai-Tam, Wwf, Pro-Natura e Legambiente, che si stanno mobilitando a raccogliere le firme in calce ad una petizione indirizzata a tutti gli enti locali territoriali.
Dopo il primo incontro di Pioraco – il cui sindaco Giovanni Torresi, primo fra tutti i colleghi, ha dichiarato ufficialmente la contrarietà della sua Amministrazione al progetto – martedì 3 giugno alle ore 21.00 si terrà nel teatrino di Fiuminata un secondo incontro con la popolazione per illustrare i problemi e le criticità e le conseguenze de progetto promosso dal Consorzio di Bonifica di Macerata.
Tutti i cittadini della valle sono invitati. Per informazioni e per scaricare il modulo per la raccolta delle firme si può consultare il sito: https://ilgrillo.wordpress.com/
si allega di seguito il testo integrale della petizione.

TESTO PETIZIONE

“La presente petizione ha lo scopo di portare a conoscenza delle Amministrazioni locali in indirizzo il nostro dissenso nei confronti della realizzazione di una diga e delle opere di captazione e derivazione delle acque ad essa connesse ubicata sul fosso Capo d’Acqua in località Bivio Ercole del Comune di Fiuminata (Provincia di Macerata) attualmente alla Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (www.dsa.minambiente.it/via/DettaglioProgetto.aspx?ID_Progetto=225) e del progetto di “Piano irriguo 2008-2011” promossi, fatti redigere da consulenti esterni (studio Lotti-Roma) e da tecnici interni dal Consorzio di Bonifica del Musone, Potenza, Chienti, Asola e Alto Nera.
Non si capisce come tale Consorzio possa proporre opere di così rilevante entità trovandosi attualmente commissariato.
Le nostre preoccupazioni nascono dal fatto che il Progetto preliminare della Diga di Capo d’Acqua e delle opere ad essa connesse è basato su dati obsoleti che definiscono le portate del fiume Potenza e relativi all’attività agricola provinciale, dati desunti dal vecchio progetto di diga a Bivio Ercole. Il progetto della diga, del quale si è iniziato a portare a conoscenza della popolazione e delle associazioni solo quando i termini delle osservazioni erano ormai scaduti (5 gennaio 2008), non è stato fatto conoscere adeguatamente ai cittadini così come la normativa relativa alla V.I.A. nella sostanza prevede.
Il progetto di diga è poi una componente rilevante di un più ampio complesso di opere promosse dal Consorzio di Bonifica che vanno sotto il nome di “Piano irriguo Piano attività 2008-2011”, del quale non si conoscono i progetti. Una coerente logica progettuale, così come le normative impongono, avrebbe dovuto pertanto prevedere prima la procedura di “Valutazione Ambientale Strategica “(VAS), per il progetto generale del Piano irriguo, per poter valutare l’impatto sull’intero bacino idrogeologico della massiccia derivazione delle acque del Fiume Potenza. Successivamente l’eventuale VIA (valutazione di impatto ambientale) per il progetto della diga, che del piano generale rappresenta una delle componenti. Di tale piano irriguo, del quale si sono illustrati i contenuti sulla stampa ed in una scarna relazione contraddittoriamente e superficialmente i contenuti e le caratteristiche, prevederebbe, nella sostanza, attraverso condotte forzate realizzate in calcestruzzo armato e lunghe decine di chilometri, il travaso delle acque dell’alto corso del Potenza e del suo principale affluente Scarzito, rispettivamente nelle valli del Musone (lago di Castreccioni) e del Chienti (lago delle Grazie). Tutto ciò in palese contrasto con le più elementari e corrette norme di utilizzazione delle risorse idriche e territoriali, che riconosce da tempo nel bacino idrografico la fondamentale unità di governo del territorio stesso, da gestire come un unico sistema integrato. Il complesso di opere del “Piano irriguo 2008-2011”, è proposto infatti senza che sia supportato da alcuna valutazione sugli effetti che il massiccio prelievo d’acqua previsto a monte, avrà sul sistema idrografico della Valle del Potenza e sugli scambi tra deflusso superficiale e falde di subalveo. Nel caso specifico si lamenta inoltre il sovrapporsi, nelle scelte progettuali che riguardano il territorio delle valli fluviali della Provincia di Macerata, dell’attività di enti diversi, senza una chiara delimitazione delle specifiche competenze, che stanno portando a scelte che contrastano tra l’altro con le linee di indirizzo dello stesso PTC (Piano territoriale di Coordinamento) provinciale. La valle del Potenza e le popolazioni che vi risiedono vedranno irrimediabilmente diminuire l’accessibilità verso la propria risorsa idrica, senza neanche conoscere quale autorità avrà il controllo delle condotte, quale sarà l’entità del prelievo idrico e senza alcuna garanzia sulla sopravvivenza sotto diversi punti di vista del proprio sistema fluviale, inteso non solo come serbatoio idrologico, ma anche come valore ambientale di cui fruire liberamente. Tutto ciò si configura come un inaccettabile forma di privazione di uno dei più fondamentali diritti di controllo della popolazione della valle sulla sempre più importante risorsa idrica.

Pertanto, tutto quanto sopra premesso, in base alle prerogative che tutti gli statuti degli enti riconoscono alle “Forme di consultazione della popolazione, istanze, petizioni, proposte“, con la presente petizione, i sottoscritti cittadini firmatari, avendo preso visione del testo e condividendone in pieno i contenuti,
CHIEDONO
che le Amministrazioni cui tale petizione è indirizzata esprimano un inequivocabile parere contrario ai progetti di cui sopra e chiedano con forza l’immediata interruzione di ogni procedimento autorizzatorio ad essi legato e che i progetti di cui sopra vengano definitivamente ritirati e accantonati.”

FIUMINATA, 30.05.2008 Coordinamento dei comitati contro la diga di Fiuminata

Annunci

4 Risposte

  1. Domani sera tutti a Pioraco! Netti incontra comitati anti-diga. non mancate!

  2. ma non avete nientaltro da fare? perchè non andate a lavorare ?
    Ciao

  3. Caro Miki visto che siamo tutti ampiamente milionari il lavoro lo lasciamo al popolo che ne ha bisogno.
    Ti consiglio quando trovi un ritaglio di tempo di iscriverti a qualche scuola serale, per imparare a scrivere. Se continui a fare certi errori potrai comunque vantarti di rappresentare il prototipo di scolaro che uscirà in futuro dalle scuole dopo la riforma Gelmini…

  4. Caro Miki, immagino che anche a tu a lavoro stai messo bene se hai avuto il tutto tempo di spulciarti il blog e commentare un articolo di 5 mesi fa! o tutti questi mesi ti sono per partorite il tuo splendido commento?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: